Phoenix Park on a Sunday, Dublin, 1966 © Evelyn Hofer Estate

Evelyn Hofer
Incontri

Dal 29 febbraio
al 24 maggio 2020

Esplorazioni attraverso metropoli americane, studi sociali in un paese del Galles, visite ad atelier di artisti o serie di ritratti nella Val Bregaglia: Evelyn Hofer ha creato un caleidoscopio fotografico che abbraccia quasi mezzo secolo. L'opera della fotografa tedesco-americana, che ha sempre avuto uno stretto legame con la Svizzera, è variegata e colorata. Già negli anni '50 fotografava anche a colori: li utilizzava con decisione come strumento creativo ed era perciò un passo avanti ai suoi tempi. Con la fotocamera a grande formato si concentrava sull'essenziale e creava spesso fotografie pittoresche, la cui pace e atemporalità sono oggi da riscoprire.
La mostra nella Fotostiftung Schweiz unisce diversi lavori di Evelyn Hofer in una vasta esposizione personale. I ritratti delle città in forma di libro, le serie documentarie per riviste e i suoi lavori liberi sono uno accanto all'altro. Questa ridda di immagini in delicate scale di grigio e colori forti colpisce per il calore con il quale Evelyn Hofer ha congelato dei momenti per l'eternità. Incontra ciò che le sta di fronte – che si tratti di un paesaggio cittadino, un interno, una contadina di Soglio o Andy Warhol – sempre con la stessa curiosità e apertura.

In collaborazione con la Galerie m, Bochum, e la Evelyn Hofer Estate, Monaco.