Gornergrat, Zermatt, 2016, aus dem Projekt «Fremdvertraut». © Simon Roberts

Stranamente familiare. Sguardi sulla Svizzera

Dall’11 febbraio
al 7 maggio 2017

Vernissage:
10.2., ore 18

L’immagine della Svizzera è stata determinata in modo particolare da fotografie turistiche. Spettacolari panorami alpini, idilliaci paesaggi di campagna o ritratti di Svizzeri "autentici" hanno riscosso un grande successo sul mercato e hanno contribuito in modo importante all‘identità nazionale - portando anche però ad un’inflazione e ad un irrigidimento del repertorio di immagini. Svizzera Turismo ha deciso di realizzare in occasione del suo centesimo anniversario nel 2017 un progetto inconsueto che mira ad esplorare da un nuovo punto di vista il potenziale della fotografia. La Fondazione Svizzera per la Fotografia (Winterthur) ed il Musée de l'Elysée (Lausanne) hanno invitato cinque fotografi di fama internazionale a osservare attentamente la Svizzera in modo autonomo e soggettivo, liberi da ogni vincolo pubblicitario. Quello che Alinka Echeverría (Messico/UK), Shane Lavalette (USA), Eva Leitolf (Germania), Simon Roberts (UK) e Zhang Xiao (Cina) hanno scoperto durante il loro viaggio all’interno del paese o lungo il confine è sorprendente e una grande fonte di ispirazione. Le loro immagini, allegre, poetiche o dallo sfondo enigmatico, invitano a reinterpretare ciò che è familiare con gli occhi di uno straniero.

Un’iniziativa della Fondazione Svizzera per la Fotografia, in collaborazione con il Musée de l'Elysée e con il sostegno di Svizzera Turismo. Esposizione al Musée de l’Elysée, Losanna: dal 25 ottobre 2017 al 7 gennaio 2018. Pubblicazione relativa alla mostra edita da Lars Müller Publishers.

Più

Visite guidate