Libri fotografici svizzeri dal 1927 ai nostri giorni

Fotostiftung Schweiz, Winterthur, dal 22 ott. 2011 al 19 feb. 2012
Vernissage: 21 ottobre, ore 18
Visite guidate

Per il suo quarantesimo anniversario la Fondazione svizzera per la fotografia presenta la fotografia svizzera attraverso una nuova storia, un giro d'orizzonte sui libri fotografici che riflettono esemplarmente non solo i grandi temi di un periodo che va dagli anni '20 ad oggi, ma anche l'evoluzione degli stili e dei modi d'espressione fotografici.

Libri di fotografia svizzeri del 20° secolo

A partire dalla fine degli anni '20, quando si cominciò a stampare fotografie ad alta qualità, il libro diventa una piattaforma ideale per la presentazione di opere fotografiche, contribuendo da un lato alla diffusione e alla trasmissione del patrimonio fotografico, e permettendo dall'altro di inscrivere le singole immagini in un contesto tematico o in una trama narrativa.

Eduard Spelterini, Über den Wolken, Brunner & Co. A.G., Zurigo 1928

Barbara Davatz, As Time Goes By, Edition Patrick Frey, Zurigo 1999

Andri Pol, Grüezi, Kontrast Verlag, Zurigo 2006

L'esposizione celebrativa della Fondazione svizzera per la fotografia è il risultato di un minuzioso lavoro di ricerca: centinaia di libri fotografici, alcuni dei quali lungamente dimenticati, sono stati sottoposti a un'analisi critica che ha condotto a una selezione ragionata dei titoli rappresentativi per la storia recente della fotografia svizzera. La pubblicazione che accompagna l'esposizione presenta le opere attraverso numerose illustrazioni e i testi di 23 autori, e può essere considerata come un'opera di riferimento a carattere cronologico in cui si percorre anche lo sviluppo della fotografia da semplice documento a mezzo d'espressione soggettivo o artistico.

Jakob Tuggener, Fabrik, Rotapfel Verlag, Erlenbach-Zurigo 1943

Giorgio von Arb, Leute am Grabserberg, Buchs Druck, Buchs 1988

Andreas Seibert, From Somewhere to Nowhere, Lars Müller Publishers, Baden 2008

La tipologia del libro fotografico svizzero proposta dall'esposizione è strutturata in sette grandi temi: la patria, i ritratti, le montagne, il lavoro, le foto aeree, la storia contemporanea, i viaggi. Essa permette di affinare lo sguardo sui possibili rapporti tra libro e fotografia, ma anche di comprendere come i modi espressivi hanno cambiato nel tempo. Le tirature fissate ai muri spiegano il principio fondamentale di ogni libro, la collocazione di una fotografia su una pagina doppia che s'inserisce a sua volta in una sequenza più ampia. La concezione, il design e la ricezione dei libri fotografici vengono trattati in dettaglio nelle vetrine. Una grande installazione murale è consacrata alle copertine. Infine, il libro fotografico come oggetto viene presentato in forma filmica: la "lettura" dei libri fotografici non è solo un atto intellettuale ma anche sensoriale.

Andreas Seibert, From Somewhere to Nowhere, Lars Müller Publishers, Baden 2008

Fuori dall'esposizione, nella biblioteca del Centro per la fotografia, si trovano oltre 20'000 pubblicazioni. L'unica biblioteca fotografica pubblica in Svizzera comprende una vasta scelta di libri fotografici come anche numerose pubblicazioni sulla teoria e la storia della fotografia. Orario d'apertura: martedì - venerdì, 13.30 - 17.30. Catalogo online: www.fotobibliothek.ch

Jakob Tuggener, Fabrik, Rotapfel Verlag, Erlenbach-Zurigo 1943

Pubblicazione: «Schweizer Fotobücher 1927 bis heute – eine andere Geschichte der Fotografie», a c. di Peter Pfrunder / Fotostiftung Schweiz. Lars Müller Publishers, Baden. 640 pagine, 700 ill. (tedesco con traduzioni in inglese/francese), CHF 98.-

Con il sostegno di: Bundesamt für Kultur, Migros-Kulturprozent, george foundation, Kaspar Fleischmann, AVINA STIFTUNG, Georg und Bertha Schwyzer-Winiker-Stiftung, Ernst Göhner Stiftung, Stadt Winterthur, UBS Kulturstiftung, Spendenstiftung Bank Vontobel, Otto Gamma-Stiftung, Georges und Jenny Bloch-Stiftung, Freunde der Fotostiftung Schweiz.